0 0
Read Time:3 Minute, 28 Second
Il cantautore 28enne Michele Merlo non ce l’ha fatta, ucciso da leucemia fulminante improvvisa

Il cantautore 28enne Michele Merlo non ce l’ha fatta. Era stato ricoverato in gravi condizioni nel reparto rianimazione dell’ospedale Maggiore di Bologna, dove è stato sottoposto a intervento chirurgico d’urgenza nella notte tra giovedì e venerdì scorsi a seguito di emorragia cerebrale scatenata da una leucemia fulminante improvvisa. Una corsa contro il tempo che però non è servita.

Con il termine leucemia si indicano una serie di malattie in cui si ha una proliferazione incontrollata di alcune cellule staminali, che interferiscono con la crescita e lo sviluppo delle normali cellule del sangue. In particolare, si parla di “leucemia fulminante” per particolari forme più aggressive di questa patologia, che se non diagnosticate in tempo utile, possono causare il decesso di un paziente in pochi giorni. Le leucemie vengono comunemente distinte in acute e croniche, in base alla velocità di progressione della malattia, spiega Airc (Fondazione per la ricerca sul cancro). Nella leucemia acuta il numero di cellule tumorali aumenta velocemente e la comparsa dei sintomi è precoce, mentre nella leucemia cronica le cellule maligne tendono a proliferare più lentamente. Con il tempo, però, anche le forme croniche diventano aggressive e provocano un aumento delle cellule leucemiche nel flusso sanguigno.

Un’altra importante distinzione riguarda le cellule da cui origina il tumore. Se la malattia nasce dalle cellule linfoidi del midollo osseo (dalle quali si sviluppano i globuli bianchi chiamati linfociti) si parla di leucemia linfoide, se invece la cellula di partenza è di tipo mieloide (dalla quale si sviluppano globuli rossi, piastrine e globuli bianchi diversi dai linfociti) si parla di leucemia mieloide.

Pertanto i tipi più comuni di leucemia sono quattro:

la leucemia linfoblastica acuta (LLA);
la leucemia linfocitica cronica (LLC);
la leucemia mieloide acuta (LMA);
la leucemia mieloide cronica (LMC).
Esistono poi altri tipi di leucemia più rari, come la leucemia a cellule capellute.

La leucemia cronica può dare sintomi nelle fasi iniziali, perché le cellule leucemiche interferiscono in modo limitato con le funzioni delle altre cellule. Invece, nella leucemia acuta i sintomi si presentano precocemente e possono peggiorare con estrema rapidità. Le cellule leucemiche, al pari delle altre cellule presenti nel sangue, si spostano all’interno dell’organismo. A seconda del numero e della localizzazione le manifestazioni possono essere diverse. Per esempio, febbre, sudorazioni notturne, stanchezza e affaticamento, mal di testa, dolori ossei e articolari, perdita di peso, pallore, suscettibilità alle infezioni, facilità al sanguinamento oppure ingrossamento della milza e dei linfonodi.

Talvolta l’eccessivo numero di globuli bianchi anomali può infiltrare anche organi (lo stomaco, l’intestino, i reni, i polmoni) o il sistema nervoso dando sintomi specifici che indicano un cattivo funzionamento dell’organo coinvolto.

Tutti questi sintomi non sono sicuri segni di leucemia, perché sono comuni a molte altre malattie; occorre quindi rivolgersi al medico per approfondire la natura di eventuali disturbi.

Il giovane artista Michele Merlo è stato lanciato da “Amici di Maria De Filippi” nel 2017 e faceva parte della Squadra Bianca capitanata prima da Morgan e poi da Emma. Il suo nome d’arte era Mike Bird, originario di Marostica, in provincia di Vicenza. Quell’anno si è classificato al quinto posto, il circuito canto lo ha vinto Riccardo Marcuzzo mentre il vincitore assoluto è stato il ballerino Andreas Muller.

Il suo ultimo post pubblicato su Instagram risale al 3 giugno con una foto del tramonto e poche parole che hanno da subito allarmato i fan per le sue condizioni di salute: “Vorrei un tramonto ma mi esplode la gola e la testa dal male. Rimedi?”.

Fonti: Ilfattoquotidiano.it; airc.it

L’articolo Il cantautore 28enne Michele Merlo non ce l’ha fatta, ucciso da leucemia fulminante improvvisa scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %