0 0
Read Time:1 Minute, 38 Second

C’è l’accordo tra Ministero-Regioni-Fnopi

Per velocizzare e rafforzare la campagna vaccinale anti-Covid 19 si punta sugli infermieri. Il Governo, le Regioni e le Province autonome, la Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche hanno infatti sottoscritto nei giorni scorsi un protocollo d’intesa relativo alle modalità per il coinvolgimento degli infermieri e degli infermieri pediatrici, su base volontaria, nella campagna di vaccinazione nazionale. Tali modalità dovranno essere successivamente declinate a livello regionale anche in relazione all’organizzazione e alle caratteristiche territoriali oltre che alle modalità concrete di vaccinazione della popolazione individuata. Agli infermieri aderenti a tale attività al di fuori dall’orario di servizio verrà corrisposto un compenso a inoculazione (pari a 6,16 euro, come già previsto per le altre professioni).

Nell’accordo “le parti condividono che la somministrazione a domicilio dei vaccini anti SARS-CoV-2 per le persone che non possono recarsi presso i siti vaccina i organizzati dalle Regioni e dalle Province autonome sia fondamentale per incrementare la copertura vaccinale della popolazione. A tal fine la somministrazione a domicilio dei vaccini anti SARS-CoV-2 potrà essere effettuata anche dai soli infermieri e infermieri pediatrici, formati sulla base degli specifici programmi e moduli formativi organizzati dall’Istituto superiore di sanità ai sensi dell’art. 1, comma 465 della legge 178/2020, previa anamnesi da parte di un medico in ordine all’idoneità del soggetto a sottoporsi alla somministrazione vaccinale cui l’infermiere concorre attraverso il triage pre-vaccinale (anamnesi standardizzata)”.

Tale servizio si prevede in tale accordo che venga organizzato dalle centrali operative dei Distretti della ASL territorialmente competente, che provvederà a fornire agli infermieri e agli infermieri pediatrici le dosi vaccinali anti SARS-CoV-2 nonché i farmaci, dispositivi e presidi sanitari necessari per le attività di vaccinazione e per l’intervento sui possibili eventi avversi collegati alla vaccinazione. Qui trovate il Protocollo siglato

 

 

L’articolo Infermieri in prima linea per accelerare le vaccinazioni proviene da Infermierinews.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %